Lucca comics and madness

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche quest’anno il Lucca comics and games è arrivato riportando noi appassionati tra le sue mura immersi in un mondo fatto di cosplay, stand, i fumettisti e più soldi del previsto che lasciano le nostre tasche.

My dear traveller from everywhere else in the world, an english version of this article along with some exclusive photos will appear soon on Niji magazine for which I wrote an intresting article about the latest fashion week in Milan that you can find here: http://nijimagazine.com/2016/10/milan-fashion-week-street-style/

Per chi non è ancora un veterano del “Lucca”, come lo chiamano gli aficionados, ho scritto una praticissima guida per la sezione viaggi di Roa, Rivista on line d’avanguardia, che potete trovare qui: https://rivistaonlinedavanguardia.com/category/on-the-road/

Per tutti coloro che hanno affrontato le bolge per una firma e ne sono usciti indenni questa è la mia personalissima avventura per le strade di questa incredibile città. Ho avuto il piacere e l’onore di percorrere le vie di Lucca in compagnia di una persona speciale con cui ho fatto il cosplay (estremamente home made ma a quanto pare efficace) di Scott Pilgrim e Ramona Flowers. Posso garantire a tutti coloro che sono ancora dubbiosi riguardo alla realizzazione di un cosplay che ogni singolo minuto passato tra pennelli, colla calda, ago e filo o, nel mio caso, a montare mattoncini lego darà i suoi copiosi frutti nell’istante in cui qualcuno bisbiglierà al suo amico il nome del tuo personaggio mentre passi e timidamente ti chiederà una foto. Soprattutto se il proprio cosplay non è dei più riconoscibili, trovare un altro amante del tuo personaggio è davvero una sensazione che solo una grande fiera come il Lucca comics può regalare.

Il mio Lucca non è stato solo cosplaying, è stato anche lunghe ore di coda per incontrare quattro dei miei fumettisti preferiti. Da questo punto di vista non si può andare a caso, ho elaborato un programma che teneva conto di ritardi e disavventure e così facendo sono riuscito a portarmi a casa 4 volumi autografati da Leo Ortolani, Giacomo Bevilacqua, Sio e Sarah Anderson.

Come ogni anno la quantità di visitatori è stata sconfinata assieme alla quantità di bellissimi cosplayers. Il divertimento per queste vie è assicurato ma se riuscite a evitare la domenica vi farete un favore perché per quanto la calca sia parte dell’esperienza, la domenica non si riesce quasi a camminare e moltissimo tempo si perde solo per andare dal punto A al punto B.

Questa domenica però sono riuscito ad arrivare abbastanza in antiticipo da poter assistere ad una piccola anteprima di Sing  il nuovo film d’animazione della Illumination entertainment di cui ho visto i primi 20 minuti e che consiglio a tutti di andare a vedere perché è qualcosa di nuovo e profondamente inaspettato.

Lucca è stata un’esperienza unica per me anche grazie al fatto che a condividerla con me c’era una persona molto speciale per cui è questo l’unico consiglio valido che posso dare: trovate qualcuno pazzo quanto voi, mettete assieme un cosplay, anche in una settimana, e godetevi Lucca a pieno perché nel suo marasma, e solo 5 giorni all’anno, diventa forse la città più bella d’Italia.

Annunci